Instagram contro la realtà – MURRI FRANCESCO

Instagram contro la realtà

Va bene prendere spunto dai colori di tendenza sui social, ma non lasciamoci trasportare in maniera esagerata!

Avete notato con quale velocità si moltiplicano le tendenze relative ai colori destinati alle nostre chiome? Spuntano come funghi (e non solo in autunno) e hanno i nomi più disparati – sweet mango, coral, pumpkin spice, l’americanissimo PB and J (ovvero Peanut Butter and Jelly, burro di arachidi e gelatina) o il pagenta (fusione di purple e magenta), solo per citare gli ultimi arrivati. Che significa? Significa che la palette dei colori a disposizione si allarga di giorno in giorno creando sempre più possibilità di scelta. Ma tutti questi fantasmagorici colori come starebbero sui capelli delle donne reali?

    

Qualche settimana fa Sophia Hilton, hairstylist e proprietaria di un noto salone londinese – Not Another Salon – ha condiviso su Instagram una riflessione a proposito della «epidemia di colore» che sta infestando i social media e il web in generale, e che crea aspettative di risultati difficilmente riproducibili nella realtà. Sì, perché non dobbiamo dimenticare che esiste uno scarto fra le esplosioni di colori che vediamo su Instagram o nei servizi fotografici e la vita vera.

I cambiamenti miracolosi catturati dalle foto che scorrono sotto i nostri occhi sono spesso ottenuti con la post produzione, con Photoshop, filtri e correzioni di colore che rendono le tinte potenti, ma non possono essere considerate un modello riproducibile esattamente, a meno di sacrificare il benessere dei capelli o la praticità di un colore, o di impiegare un sacco di tempo. La verità è che spesso «ci vorrebbero mesi o un anno per ottenere quello che le clienti cercano, ma loro credono che sia possibile [immediatamente] perché lo hanno visto sui social media», spiega Sophia Hilton alla rivista Allure.

   

Quello che Photoshop permette di realizzare con pochi comandi, insomma, sui nostri capelli ha un impatto ben diverso. La conseguenza a volte è che vi sentite frustrate perché il vostro colore non soddisfa le vostre aspettative, e che la vostra testa (reale) non è identica a una di quelle viste sui social. Non prendetevela, però, se il vostro hairstylist di fiducia non può sempre accontentarvi. Il nostro ruolo è quello di cercare di esaudire i vostri desideri, senza perdere di vista gli effetti concreti che certe tinte potrebbero avere su benessere e salute dei capelli.

Quindi, lasciamo che la moda resti un’ispirazione per il nostro stile, ma non un modello da imitare a tutti i costi!