Here comes the sun – MURRI FRANCESCO

Here comes the sun

Come proteggersi dai danni del sole e viversi le vacanze felici.

Aspettiamo l’estate per gran parte dell’anno e quando arriva non dobbiamo commettere leggerezze che ci possano rovinare le vacanze e, a lungo termine, ci possano procurare danni più seri alla pelle e alla salute. Non crediamo che il sole sia un nemico: migliora l'umore e porta molti benefici al corpo, a condizione che ci si esponga con attenzione. Che si tratti di trascorrere un'intera giornata al mare, di una passeggiata o di lavorare all'aperto nelle ore più calde, non trascuriamo la protezione di pelle e capelli ogni volta che siamo al sole.

Fino a settembre, allora, sarà una buona abitudine tenere sempre in borsa dei prodotti con un filtro UV adeguato al nostro fototipo — cioè la classificazione di pelle e capelli in base alla quantità di melanina e alla reazione ai raggi solari — e applicarlo con cura. Perché è vero, i prodotti ad alta tecnologia sono sicuri e possono preservare la pelle dal rischio di melanoma e di invecchiamento prematuro, però non basta acquistarli e averli sempre con sé, né stenderli appena arrivati in spiaggia — e neanche occorrono, allo stesso tempo, sforzi sovrumani per farli funzionare.
Ecco una breve lista di accorgimenti da seguire per passare un’estate tranquilla e non dover correre ai ripari per rimediare ai danni del sole.

Come applicare la protezione solare (i consigli dei dermatologi) 

1. Scegli con cura la crema solare
Anche se hai una carnagione abbastanza scura, nei primi giorni di esposizione applica un prodotto con un SPF 30 (o più se sei molto chiara), resistente all’acqua e con una copertura ad ampio spettro che ti protegga dai raggi UVA e UVB. Non trascurare questo aspetto: i raggi UVA sono responsabili di fotoinvecchiamento, che causa il rilassamento della pelle, la perdita di tono e la comparsa delle rughe, di allergie (rossori, prurito, dermatite solare), di macchie e può portare anche a sviluppare tumori della pelle.
I raggi UVB, invece, stimolano l’abbronzatura, ma allo stesso tempo espongono l’epidermide al pericolo di bruciature e scottature.

{da Esseredonnaonline.it}

2. Applica la protezione solare a casa, prima di uscire, e non quando sei già in spiaggia
 La pelle ha bisogno di 15-30 minuti per assorbire completamente i prodotti solari e attivare la protezione. Se spalmi la crema quando sei già sotto il sole il rischio di bruciarsi è molto alto.
Spalmare la crema a casa prima di indossare il costume, inoltre, ti permette di essere sicura di non aver lasciato scoperte zone di pelle (per esempio, vicino ai bordi del costume), le prime a bruciarsi in assenza di protezione.

3. Non risparmiare sulla protezione solare
Spalma una dose generosa su tutto il corpo fino a coprire ogni zona che esporrai al sole e massaggiala pazientemente. E, se possibile, non scegliere la crema solare in base al prezzo, ma al filtro UVA e UVB, al fattore di protezione (SPF) e al tipo di pelle.

4. Non usare prodotti aperti da troppo tempo o già scaduti
Non è uno spreco, è per la tua sicurezza. Anche se all’apparenza non si sono rovinate, non ti assicurano la protezione dai danni del sole. Perché rischiare? Puoi comunque optare per una scelta ecologica ed economica usando le creme della stagione passata come dopo-sole o idratanti.

5. Non trascurare nessuna zona del corpo
Collo, naso, orecchie e piedi si bruciano molto velocemente e senza che tu te ne accorga! Attenta alla schiena (è facile lasciare le impronte delle mani…). Se hai i capelli colorati, usa uno schermo anche sulla testa: che sia un cappello o un prodotto specifico per i capelli, l’essenziale è non esporla per troppe ore alla luce diretta del sole. Ah, spalma anche un balsamo sulle labbra (SPF minimo: 15).

6. Rinnova l’applicazione della protezione solare
Ogni 2-3 ore, o subito dopo aver fatto il bagno o se stai sudando molto. Sappiamo quanto sia noioso, ma sarete felici di averlo fatto quando vi accorgerete di avere una bella abbronzatura e la pelle sana e in salute.

7. Non avere paura di usare una crema solare con un SPF troppo alto
È vero, ci vorranno un po’ più di tempo e pazienza per prendere colore, ma alla fine avrai conquistato un’abbronzatura uniforme, avrai evitato scottature e irritazioni e la tua pelle te ne sarà grata a lungo.

Per consigli personalizzati sulla protezione di capelli e cuoio capelluto, vieni a trovarci!